martedì 22 dicembre 2015

Parajumper Kegen, Felted, Polar Equipment & Masterpiece Anthology


Parajumpers Kegen
Kegen, una capsule completamente nuova, è l’interpretazione che l’artista giapponese Yoshinori Ono ha dato dell’essenza di Parajumpers, introducendo componenti tecnologiche inedite nei suoi capi, come le “cuciture-non cuciture”, una tecnica di cucitura sostanzialmente invisibile all’esterno per la trapuntatura dei piumini. Il tessuto è anch’esso performante: laminato impermeabile e stretch, sul quale cuciture e zip vengono nastrate, rendendo il piumino impermeabile. La seconda famiglia di Yono ha invece un esterno in satin robusto, compatto e corposo, doppio in tessitura, opaco ma luminoso, con un interno a contrasto (in colore arancio ruggine) con tessuto leggero 20 denari ed imbottitura sintetica. 

Parajumpers Felted 
La nuova linea Felted, sviluppata grazie alla collaborazione con il designer italiano Gionata Malagodi, è caratterizzata da un abile utilizzo della lana Bouclé infeltrita combinata con un resistente poliestere, che rende questa capsule tradizionalmente calda e contemporanea allo stesso tempo. 


Polar Equipment 
Costruiti con un’extra imbottitura di piuma, quasi il doppio dei capi della collezione Masterpiece, tessuto in cotone tecnico 3-strati, laminato traspirante e 10.000 colonna d’acqua. Il tessuto, nonostante la struttura, rimane leggero e morbido da indossare, in quanto costruito con titoli sottilissimi sia di trama sia di ordito (60-60). Grazie agli inserti in montone nei punti più delicati, fettucce catarifrangenti poste sotto ai polsini, bordo del cappuccio in pelliccia, non c’è niente che questi capi temano: spedizioni artiche, cime altissime, temperature Himalayane. 

Masterpiece Anthology
Modelli tradizionali, iconici, riconoscibili, il cuore e l’anima dell’identità di Parajumpers. Tessuti robusti, colli e cappucci in pelliccia, tasche cargo e dettagli inconfondibili, con pelliccia vera o sintetica.